titticimmino.com

Social Life in Social Network

 






TransparencyData.com : Open Data chiama Linked Data

Transparency Data is a central source for all federal and state campaign contributions made in the last twenty years. Here you can begin your search, find the information you need and then download records of what a candidate has received, what an individual has given, and how much companies and their employees have given.

Tired of switching between two different databases to get state *and* federal campaign contribution data? We were. So we made TransparencyData – allowing you, for the first time, to get a clear picture of campaign contributions at both the state and federal level. Before now, there were two datasets: the OpenSecrets data focusing on federal data, and the FollowTheMoney data, focusing on state data. Now, finally, you can use to query, filter, and download this data. These two datasets are only the beginning of what you’ll be able to query via TransparencyData. We’ve already added lobbying information from the Senate Office of Public Records, and over the next few weeks we’ll build a query interface for that dataset too. We’ll also be adding new data on a regular basis. Look for government contracting, earmarks, and congressional biographical data coming shortly.

transparency data

Piuttosto che una visualizzazione grafica di un set di dati di grandi dimensioni, o la visualizzazione di una tabella HTML – e magari senza l’opzione del download rendendo l’Open Plan poco Open all’analisi, come ha verificato Andrea Di Maio, TransparencyData fornisce i dati in output in formato Open CSV. Inoltre si ha la possibilità di richiedere APIs per l’accesso programmabile ai dati. Ecco dunque, in un unico luogo, tutti i dati relativi ai contributi ai candidati, di cui è possibile effettuare il download e disponibili via RESTful API.

Interessante il TransparencyDataSchema- Lobbying Information che raccoglie i dati dal Senate Office e che nei prossimi giorni offrirà una interfaccia per le query dei dataset.

Questo servizio sarà di grande aiuto ai giornalisti, agli sviluppatori di nuove apps, ai designers per offrire infographics di effetto e ai cittadini per comprendere come lavori/funzioni (o no) il  Governo che li rappresenta.

Eppure, perché il riuso e soprattutto lo sharing dei dati sia pienamente efficace, il formato CSV non è sufficientemente potente, nel senso che quel formato non offre per esempio le caratteristiche tipo Machine Understable Data. E’ necessario, pertanto, passare dal formato strutturato, inteso nel modo più elementare, a quello strutturato e basato su URI’s , Ontologie e RDF triple, caratteristici dei Linked Data.

E’ fondamentale

  1. usare  il modello RDF data per pubblicare dati strutturati sul Web
  2. usare links di tipo RDF  per costruire interlink tra i dati provenienti da differenti risorse.

Applicando questi principi si passa dai Data on the Web al Web of Data. Si tratta di trasformare il Web da un distribuito file server ad un database distribuito. Gli oggetti base non sono le web pages ma combinazioni di dati, le triple e i records formati da queste. Grazie al Web semantico i dati possono essere linkati ad altri dati allocati in luoghi differenti. Parlo di hyperdata: l’hyperdata fa per i dati ciò che l’hypertext faceva per il testo!

Dunque è necessario convertire i dati dal formato CSV a quello RDF /XML, accertarsi, chiedere un URI, accertarsi che che il dataset sia accessibile via URIs ed accertarsi della sua  esistenza via SPARQL endpoint di cui sarà provvista la piattaforma che contiene lo store dei dati.

Welcome to the real world!
[Morpheus, The Matrix

This entry was posted in Education, Tecnologia, connecting, knowledge, piattaforme, transparency, www and tagged , , , , , , . Bookmark the permalink. Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Post a Comment

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

*
*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Subscribe without commenting

Improve the web with Nofollow Reciprocity.